Sabato 08 Agosto 2020

TERRUGGIA

Dispersa da un mese e mezzo, era morta nella sua soffitta

Trovata dall’assistente sociale salita nel sottotetto per cercare gli addobbi natalizi. Disposta l’autopsia 

Dispersa da un mese e mezzo, era morta nella sua soffitta

TERRUGGIA - La sua scomparsa era stata denunciata a fine ottobre. Di fatto, però, Manuela Ferro, 44 anni, non si era mai allontanata da casa: questa mattina è stata trovata priva di vita nel sottotetto della sua abitazione. 

A trovarla è stata un’assistente sociale. La 44enne era riversa dietro un pilastro portante, con una mano appoggiata alla borsa delle medicine. Indossava un paio di jeans e una maglietta rossa.

La ricognizione cadaverica effettuata dal medico legale non ha riscontrato lesioni o segni di violenza. Manuela Ferro è stata colta da un malore? La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria che ha disposto l’autopsia per accertare il motivo che ha causato il decesso. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Occimiano e i colleghi di Casale diretti da Christian Tapparo. 

La scomparsa di Manuela Ferro era stata segnalata dal marito, ma non era la prima volta che si allontanava da casa. Seguita dai servizi sociali, la 44enne lascia anche due figli.

Il più piccolo questa mattina voleva fare l’albero di Natale così l’assistente sociale è salita in soffitta dove la famiglia teneva gli addobbi natalizi. Solo a quel punto ha sentito uno strano odore. Dietro al pilastro ha trovato il cadavere della donna perfettamente conservato: la disposizione del sottotetto (temperatura e areazione) ne hanno permesso la conservazione. Le indagini sono in corso. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Polstrada

La lunga coda sull'A26? Un camionista addormentato!

05 Agosto 2020 ore 09:01
.