Giovedì 27 Febbraio 2020

La Regione

Sisma in Piemonte, nessun danno

Il presidente Cirio: “Controlli in atto, seguiamo l’evolversi della situazione”

Sisma in Piemonte, nessun danno

ALESSANDRIA - La Protezione civile della Regione Piemonte segnala che al momento non sono pervenute segnalazioni di danni alle persone e alla cose in seguito alle scosse di terremoto che si sono registrate in mattinata prima tra le province di Cuneo e Asti (magnitudo 3.1 con epicentro al 12 km di profondità tra Neive e Coazzolo) e poi in provincia di Alessandria nella zona di Borghetto Borbera (magnitudo 2.6).

"Stiamo seguendo con attenzione l’evoluzione dell’evento, che al momento fortunatamente non presenta particolari criticità. Continuiamo a monitorare la situazione" sottolineano il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alla Protezione civile, Marco Gabusi.

Per quanto riguarda la scossa in val Borbera, l'Invg – l'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia – spiega che l'epicentro è stato registrato alle 8.59 nei pressi delle frazioni di Roncoli, Persi e Cerreto Ratti, a una profondità di 9 chilometri. La Protezione civile provinciale riferisce che non è pervenuta alcuna segnalazione di danni a cose o persone. Lo scorso 15 gennaio una scossa sismica di magnitudo 1,8 era stata registrata a Garbagna, a pochi chilometri di distanza. Complice l'orario (le 23.53) e la bassa intensità, non era stata avvertita dalla popolazione.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Pozzolo Formigaro

Coronavirus: due casi sospetti trasferiti
agli Infettivi

22 Febbraio 2020 ore 17:04
.
Pronti per il Politecnico

Niccolò Carrer, Luca Montiglio, Andrea Mussano, Gaetano Ferraro, Federica Del Vecchio e Camilla Sigismondi

Scuola

Pronti per il Politecnico

26 Febbraio 2020 ore 15:27