Lunedì 26 Settembre 2022

Il precedente

Quest'oggi il Casale ospita la Fossanese

Calcio d'inizio alle 15 al Natal Palli

17 Settembre 2022 ore 07:11

di Fabio Mignone

Quest'oggi il Casale ospita la Fossanese

CASALE - Oggi alle 15 al Palli il Casale ospita la Fossanese, sfida valevole per il campionato di Serie D.

Era l'inizio di aprile di un 1996 che prometteva, calcisticamente, di risollevare una stella caduta nel baratro dell'Eccellenza da oramai tre stagioni; conseguenza della mancata iscrizione alla C2 edizione 93/94 che andava a chiudere l'era Bocci, imprenditore marchigiano che aveva riportato il Casale in C1 con sogni di una serie B accarezzata per buona parte dell'andata del torneo 91/92.

Quell'Aprile '96, precisamente il 7, arrivava al "Natal Palli" la lanciatissima ed imbattuta Fossanese di Giuliano Ciravegna, forte di una rosa che comprendeva l'ex Carnovale assieme ai marpioni Capobianco, D'Errico e Burgato (ex Juventino dell'era Platini); 54 punti per i cuneesi e 50 per il Casale, l'occasione era propizia per riaprire il discorso promozione ed i ragazzi Nerostellati di Mister Petrucci non potevano certo farsi scappare un'occasione del genere davanti ad una platea di circa 600 spettatori, non pochi per un'Eccellenza che i due anni precedenti aveva prodotto salvezze faticate.

È la giornata numero 25 di trenta, i cuneesi si presentano fieri e sicuri di loro stessi ma non fanno i conti con un Casale affamato di gloria, tra i neri mancano Primizio, Rotolo e Mometti, non certo tre qualsiasi, ma la manovra dei Nerostellati non ne risente...sono per primi gli uomini di Costanzo (in panchina nelle veci di un Petrucci squalificato) a sfiorare la rete, spinti dal calore del pubblico e con nelle vene l'entusiasmo di una città innamorata dei Neri; brividi per una traversa fossanese a metà primo tempo ma tripudio Nerostellato poco dopo la mezz'ora, quando Luongo decide di siglare una rete in diagonale (dal limite dell'area) che sblocca la contesa. Sulle ali dell' entusiasmo si chiude la prima frazione in attacco e si comincia la ripresa alla ricerca di un raddoppio che giunge al minuto 56 quando ancora Luongo incorna alle spalle del portiere ospite. Gli imbattuti (fino a quel punto) cuneesi abbozzano una reazione che porta alla rete di Tomasino al 63', ma non c'è niente da fare il Casale è straripante e sfiora a più riprese un 3-1 che sarebbe meritato. A fine gara la classifica pare sorridere ai Neri, -2 dalla capolista e serie D ad un passo?

Nossignori, la truppa di Ciravegna chiuderà in testa salendo in D, il Casale invece lo farà superando le forche caudine degli spareggi nazionali, Oleggio ed Imperia le vittime, ma questa è già un altra storia.
Sabato il Fossano si presenterà al "Palli" con obbiettivi diametralmente opposti (salvezza tranquilla contro la stagione di vertice preparata dai Neri) a quelli del Casale, ne è passata di acqua sotto i ponti da quell' Aprile 1996....

Casale-Fossanese 2-1
Casale: Pozzati, Vittone, Valentino, Isoldi, Izzo, Foglia, Luongo, Masuero (89' Varzi), De Riggi, Riberto, Vercelli. 12 Del Bianco, 13 Rossi, 14 Francia, 16 Zeppa. All. Costanzo (Petrucci squalificato)

Fossanese: Giaccardi, Rosatello, Sangilles,Borgna, Baron, Bianco, Carnovale (60' Bergomi). Tomasino (77' Ambrosini). Capobianco, Burgato, D'Errico. 12 Mellano, 14 Turini, 15 Balboni. All. Ciravegna.

Reti: 33' e 56' Luongo (C), 63' Tomasino (F). Arbitro: Guidarini di La Spezia

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Casale, incidente in zona industriale: un morto e un ferito

20 Settembre 2022 ore 22:01
borghetto borbera

Anche la val Borbera in lutto per la morte di Stefano Sutter

19 Settembre 2022 ore 06:15
.