Lunedì 26 Settembre 2022

La rassegna

Grazie a Radici la letteratura dialoga con le altre arti in Monferrato

Protagonisti degli otto appuntamenti in calendario dal 6 ottobre Igino Ugo Tarchetti, Piero Ravasenga, Agostino della Sala Spada  e Giovanni Camerana

22 Settembre 2022 ore 09:56

di Marco Bertoncini

madurini-beccaria-tagliabue

Da sinistra l'assessore alla cultura di San Salvatore Enrico Beccaria, il sindaco Corrado Tagliabue e Deborah Madurini

CASALE - Quattro autori letterari, considerati frettolosamente minori, che rappresentano tuttavia un orgoglio e un patrimonio per altrettante realtà del territorio monferrino e per tutta la comunità. Al centro di Radici, la rassegna letteraria promossa da Aperture Sull'Arte e al via il prossimo 6 ottobre, ci sono Igino Ugo Tarchetti di San Salvatore Monferrato, Piero Ravasenga di Borgo San Martino, Agostino della Sala Spada di Calliano e Giovanni Camerana di Casale.

«Partiamo dalla letteratura per riscoprire quattro grandi autori del Monferrato. L'obiettivo è che siano proprio i ragazzi, i giovani a farlo» ha spiegato Deborah Madurini, presidente del sodalizio Aperture sull'Arte (che ha una galleria permanente ospitata all'interno dello showroom di Zaffiro Serramenti, proprio a Casale) e grande esperta di Tarchetti. 

Nella rassegna sono previsti in totale 8 appuntamenti a partecipazione gratuita, dall'inizio di ottobre a dicembre. La formula prevede al giovedì un salotto letterario a Casale nella galleria di via Luparia 16, quindi il sabato (o la domenica nel caso di Borgo San Martino) un ulteriore momento di tipo più accademico, nei comuni di origine degli autori trattati.

Si parte con Tarchetti e San Salvatore il 6 e 8 ottobre, con tutti e due gli appuntamenti alle 18.30 (a San Salvatore la location sono i giardini di casa Barco). Si prosegue con Agostino della Sala Spada il 27 e 29 ottobre (a Calliano), quindi Piero Ravasenga il 17 e 20 novembre (a Borgo San Martino), infine Giovanni Camerana il 15 e 17 dicembre (a Casale).

Una delle peculiarità della kermesse, che in ogni comune prevede l'istituzione di una borsa di studio dedicata, è la contaminazione tra gli autori letterari e le altre forme d'arte. Grande importanza avrà la musica, con gli allievi del Soliva ad allietare i giovedì casalesi e concerti nel weekend dopo le lectio magistralis. Fondamentale, e non secondario, l'apporto degli artisti del collettivo Aperture sull'Arte. Ognuno di loro, per ognuno dei quattro letterati protagonisti di Radici, produrrà un'opera dedicata che sarà protagonista di quattro diverse mostre, aperte per due settimane e inaugurate proprio nel corso dell'evento.

«Per scoprire chi siamo con un occhio rivolto al futuro, guardiamo a chi ci ha preceduto» l'efficace sintesi di Madurini. 

Nel dettaglio c'è già il programma dei due eventi con Tarchetti protagonista. 

Giovedì 6 ottobre - ore 18.30 alla galleria d'arte 'Aperture sull'Arte' di via Luparia 16 a Casale. Salotto letterario con Deborah Madurini, Fabio Prevignano e Luca Monti. Seguirà buffet. 

Sabato 8 ottobre - ore 18.30 ai giardini di casa Barco a San Salvatore. Relazione 'Igino Ugo Tarchetti: prospettive biografiche e letterarie. Amore nell'arte' di Deborah Madurini con interventi di Fabio Prevignano, Luca Monti e Claudio Chiaverotti. Seguirà concerto 'Suoni Barocchi' con Mauro Righini alla viola e Massimo Marchese alla tiorba. Quindi inaugurazione della mostra d'arte dedicata a Tarchetti. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Casale, incidente in zona industriale: un morto e un ferito

20 Settembre 2022 ore 22:01
borghetto borbera

Anche la val Borbera in lutto per la morte di Stefano Sutter

19 Settembre 2022 ore 06:15
.