Giovedì 21 Novembre 2019

Novipiù fermata a Scafati: fatale il terzo quarto

Primo tempo equilibrato, poi Scafati conduce un super terzo quarto e intasca la vittoria (101-89) trascinata dai 35 punti di Thomas. Alla Novipiù non bastano i 42 punti della coppia Martinoni-Pinkins

Novipiù fermata a Scafati: fatale il terzo quarto
SCAFATI - E' una partita dal primo tempo equilibratissimo quella tra Givova Scafati e Novipiù Casale, con le due compagini che piazzano continui ribaltamenti al risultato (48-48 all'intervallo); nel terzo tuttavia i padroni di casa aumentano l'aggressività offensiva mentre i rossoblu litigano una volta di troppo con il ferro. Scafati vola sul +21 ma la Junior non demorde e cerca di recuperare il gap il più possibile andando a chiudere 101-89.  

La tripla di Martinoni apre la partita con Tinsley che lo segue a ruota, mentre per la Givova è Thomas ad andare a segno per il 2-5: Pinkins suona ulteriormente la carica ma Scafati arma il braccio e in un amen si va sul 10-10. Ritmi molto alti, con la Givova che si porta anche in vantaggio: i rossoblu rimangono in piena partita con la tripla di Musso e i canestri dall'area di Tinsley, mentre a rimbalzo svetta la canotta di Pinkins e il quarto termina 27-30. 

Il gioco da tre punti di Goodwin dà il via al secondo periodo mentre Pinkins realizza solo uno dei canestri a disposizione, ma ci pensa Denegri a tenere i suoi sul 32-33; Thomas non demorde e trova altri tre punti fondamentali, ma nella metà campo della Novipiù c'è Martinoni ad andare a segno dalla lunga distanza. Casale alza la difesa e Italiano realizza il 35-38 che porta coach Lardo al timeout: Thomas ci prova dalla lunetta (2/2) ma Denegri non ci sta e infiamma la retina dai 6.75 metri. Ancora i padroni di casa con Sgobba (39-41) e la Junior risponde con Battistini, la Givova non si dà per vinta e Ammannato prima insacca da tre punti e poi realizza i liberi del sorpasso: la Junior prova a chiudersi ancora in difesa ma Thomas riesce a trovare il canestro, mentre la tripla di Martinoni chiude il quarto 48-48.  

La tripla di Musso e il canestro di Rossato inaugurano il terzo periodo con la Junior che aumenta ancora l'aggressività in difesa mentre in fase offensiva Tinsley realizza il 50-53; Scafati non demorde e piazza il break (6-0) che vale il nuovo sorpasso e conseguente vantaggio della formazione campana. Martinoni ristabilisce subito la parità (56-56) e Goodwin si carica i suoi sulle spalle, ma è ancora il Capitano rossoblu a infiammare la retina dei suoi: Pinkins trova il canestro dall'area ma ora la Givova preme sull'acceleratore e con Goodwin vola sul 67-60 e coach Ferrari richiama subito i suoi. Pinkins realizza da sotto le plance, ma Thomas trova un importantissimo gioco da quattro punti mentre i rossoblu litigano una volta di troppo con il ferro; ci prova Italiano, con una tripla, a scuotere la Junior mentre Thomas è nuovamente chirurgico dalla linea della carità (75-65). Denegri e Contento si rispondono a vicenda poi sale in cattedra Tavernari che con due triple consecutive chiude il quarto 83-67.   

L'ultimo periodo si apre con il canestro di un incandescente Tavernari e con Italiano che vola a rimbalzo consentendo a Battistini di realizzare il canestro dell'85-69: Scafati non ha intenzione di alzare il piede dall'acceleratore e alla tripla di Romeo arriva il timeout per la Novipiù. I rossoblu sono in piena emergenza e non trovano più il canestro, mentre Scafati si porta sul 90-69: Pinkins ritrova punti dalla lunetta mentre la squadra di casa svetta a rimbalzo. Italiano vuole scuotere ancora i suoi con una tripla e Pinkins non è da meno dall'area (90-76): Romeo e Italiano si rispondono a vicenda e Musso e Tinsley non sbagliano dalla linea della carità. I rossoblu sembrano aver ritrovato l'energia che li contraddistingue e Pinkins sigla il 92-82, Scafati però non vuole farsi scivolare dalle mani la partita e torna subito a segno; ci prova Tinsley per la Junior ma ormai è tardi e la Givova conquista la vittoria 101-89. 

GIVOVA SCAFATI - NOVIPIU' CASALE: 101-89 (27-30; 48-48; 83-67)   

GIVOVA SCAFATI: Tommasini ne, Goodwin 20, Zaccaro ne, Romeo 7, Contento 4, Ammannato 9, Rossato 14, Giordano ne, Thomas 35, Esposito ne, Sgobba 4, Tavernari 8. All. Lardo
NOVIPIU' CASALE: Banchero ne, Valentini, Musso 10, Denegri 10, Battistini 4, Martinoni 22, Pinkins 20, Cattapan, Tinsley 13, Italiano 10, Giovara ne. All. Ferrari

Le dichiarazioni di coach Mattia Ferrari: “Abbiamo giocato una partita decisamente approssimativa, sapevamo dei rischi che correvamo venendo a giocare qui, contro una Scafati che aveva tanta pressione ed era ferita: è stata colpa mia che non sono riuscito a trasferire alla squadra la giusta energia che doveva essere messa in campo. Poi ci sono da considerare i limiti strutturali difensivi della mia squadra, non abbiamo qualcuno che possa contenere fisicamente l’1vs1 con Thomas; per 25 minuti abbiamo giocato una partita secondo me un po’ così, non avevamo l’inerzia di avere la gara in mano. Sono molte le cose su cui riflettere, non fasciamoci la testa perchè questo comunque è un campo difficile”.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Alessandria

Quargnento, convalidato l'arresto
di Giovanni Vincenti

11 Novembre 2019 ore 13:37
Tempo reale

"Vincenti ha confessato". Parole poi confermate al Gip

09 Novembre 2019 ore 09:29
.