Lunedì 10 Agosto 2020

L'approfondimento

“Fake to Fake”: come nasce l’aggressività in rete

Giovedì 5 marzo all'Enoteca Regionale un incontro per approfondire la tematica della modalità di veicolazione delle informazioni in rete da un punto di vista psicosociale, con particolare attenzione agli adolescenti

“Fake to Fake”: come nasce l’aggressività in rete

CASALE MONFERRATO – Un tema quanto mai attuali quelli proposti da Anpi Casale e Psy&Co per la serata di giovedì 5 marzo dalle 19.30 nei locali dell'Enoteca Regionale del Monferrato al Castello .L'incontro, dal titolo Fake to Fake, approfondirà la tematica della modalità di veicolazione delle informazioni in rete da un punto di vista psicosociale, con particolare attenzione a un target più fragile quale gli adolescenti.

I relatori si alterneranno nell’evidenziare alcune caratteristiche della comunicazione digitale nei rapporti interpersonali, sottolineando quanto i meccanismi di gratificazione e/o frustrazione, tipici dell'uso dei social-network, siano fortemente incisivi sulla formazione dell'identità individuale e di gruppo. La serata vuole inoltre volgere lo sguardo ai fenomeni emotivi che attraversano la rete, alla profonda mutazione antropologica nella modalità comunicativa e alle eventuali strumentalizzazioni a livello sociale.

Perché siamo di fronte a una forte crescita di comportamenti aggressivi in rete? Quali sono le cause? Quali possono essere le conseguenze? Che cosa possiamo noi? Tutte queste dinamiche che si intrecciano quotidianamente nella nostra vita saranno affrontate nel dibattito tra i relatori presenti: Emanuela Serafino (psicoterapeuta), Rosella Mercuri (psicologa e consulente familiare), Giulia Corino (docente) e Carlo Berrone (psicologo e docente).

Alle 19.30 il prologo Identità e adolescenti nell'era della gratificazione digitale, alle 21 la seconda parte, Fake to Fake: La costruzione dell’aggressività in rete.

L’incontro vale quale credito formativo per studenti e docenti. Per chi desidera cenare con un buon tagliere di prodotti monferrini, è necessaria la prenotazione al numero dell’Enoteca, 3480435097.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Polstrada

La lunga coda sull'A26? Un camionista addormentato!

05 Agosto 2020 ore 09:01
.