Sabato 06 Giugno 2020

Rugby

La Federazione ha deciso: stagione finita

Congelate promozioni e retrocessioni. Misure a sostegno dei club

La Federazione ha deciso: stagione finita

ALESSANDRIA - Per la Federugby la stagione è finita. Non ci saranno più né allenamenti, né partite, in nessuna categoria. Non sarà assegnato lo scudetto e sono congelate promozioni e retrocessioni. "Una decisione che non ha precedenti nella storia del rugby italiano, dal secondo dopoguerra ad oggi, ma il consiglio direttivo - si sottolinea nella nota della federazione - vuole tutelare la salute dei giocatori, di ogni età e livello, delle loro famiglie e delle loro comunità. Il gioco del rugby è pronto a rispondere eticamente alle condizioni complesse che l'Italia sta vivendo. Vogliamo dare certezze alle nostre società, anche su come operare nei prossimi mesi".

Diego Baldovino, allenatore del Monferrato, la franchigia di Alessandria e Asti che milita in B, aveva già anticipato questo epilogo sul Piccolo in edicola. "Tutti noi abbiamo un campionato più importante da giocare, che va oltre il campo e lo sport. Sarebbe bello che si prendesse spunto dalla lealtà del rugby e dal desiderio di fare squadra per sconfiggere un avversario che in questo momento è veramente terribile. La decisione di sospendere il campionato è giusta - insiste Baldovino -  anche perché siamo fermi da quasi un mese, quindi la ripresa non avrebbe potuto essere immediata, per poter garantire un torneo di livello. E, ripeto, ci sono ben altre priorità. A tutti noi manca la socialità dello spogliatoio, ne abbiamo creato un virtuale con una chat”.

A livello federale è stato annunciato anche il rinvio ad una fase successiva delle disposizioni sulla prossima stagione 2020 - 2021, anche se dovrebbe avere le stesse formule, e anche la stessa suddivisione territoriale, dell'annata interrotta. La federazione ha anticipato che saranno varate misure straordinarie di sostegno per i club "e per tutte le componenti del movimento. E, dunque, giocatori, tecnici, staff, dirigenti e arbitri". Anche su questo si pronuncerà il consiglio federale nella riunione di mercoledì 1° aprile.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

I medici e gli infermieri costretti
al silenzio

29 Maggio 2020 ore 08:24
Lavoro

Le offerte di lavoro del Centro per l'Impiego

31 Maggio 2020 ore 10:16
.