Giovedì 02 Dicembre 2021

Al MonFest sarà protagonista anche Francesco Negri

Storico fotografo casalese noto a livello internazionale

Al MonFest sarà protagonista anche Francesco Negri

Una fotografia di Casale del Negri

CASALE - Si sta avvicinando marzo 2022, mese in cui si inaugurerà la prima Biennale di fotografia di Casale Monferrato, e i preparativi sono ormai avviati a pieno ritmo. E quindi mese dopo mese verranno svelati tutti i protagonisti del ‘MonFest 2022 Fotografia – Le forme del tempo - da Francesco Negri al contemporaneo’.

Dopo aver svelato i primi due fotografi protagonisti di altrettante mostre (Gabriele Basilico e Valentina Vannicola), scopriamo quindi un altro personaggio che avrà il dovuto rilievo al festival: Francesco Negri.

Nato nel 1841 a Tromello, in provincia di Pavia, trasferitosi in città fu avvocato, sindaco di Casale dal 1881 al 1888 e, soprattutto, fotografo. Il suo interesse per la fotografia nacque durante gli anni dell’università e si espresse nel corso di tutta la sua vita, grazie alla curiosità e alla voglia di sperimentare, che lo portarono a raggiungere livelli altissimi.

I suoi esperimenti nel campo della microfotografia gli consentirono di fotografare, tra gli altri, il bacillo della tubercolosi e di entrare in contatto epistolare con Robert Koch. Mise a punto un teleobiettivo che brevettò ed entrò in produzione su scala industriale con la ditta Koristka (dalla sua invenzione non trasse mai profitti).

Punto di partenza sarà la mostra allestita al Castello del Monferrato a cura di Luigi Mantovani, direttore della Biblioteca Civica Giovanni Canna che conserva il fondo fotografico di Francesco Negri. Materiali, attrezzature, lastre, riproduzioni: un viaggio ricco ed esaustivo per conoscere il grande autore casalese.

Nel frattempo, proseguono gli eventi di avvicinamento al MonFest, a partire dal progetto ‘Fotografia in vetrina’ che ha visto la partecipazione di ben 96 attività economiche cittadine. Un’iniziativa che vedrà coinvolti da un lato le allieve e gli allievi del Polo della creatività dell’Istituto Leardi in qualità di fotografi e dall’altro proprio le attività commerciali e artigianali di Casale Monferrato in qualità di set fotografici. L’obiettivo è realizzare una serie di fotografia sullo stile di Francesco Negri, ma in chiave contemporanea.

Ampio spazio anche alla creatività, con tre concorsi, di cui due declinati al femminile e sostenuti da Soroptimist Club Casale Monferrato. ‘Guardarsi per rinascere – Ritratti e autoritratti al femminile’, è il titolo del catalogo che raccoglie i lavori del primo concorso che ha visto protagoniste le studentesse dell’istituto Leardi. Il secondo, dal titolo Storie di donne, invece, è rivolto alle donne fotografe e il premio finale di 5 mila euro andrà al progetto migliore scelto da una giuria qualificata. Domande entro il 15 novembre accedendo alla sezione bandi del sito www.soroptimist.it/club/casale-monferrato.

Il 31 ottobre, infine, scadrà il concorso del Comune dal titolo ‘Da Casale al Po alle colline del Monferrato’, a cui possono partecipare tutti i fotografi, sia professionisti sia emergenti, senza distinzioni di genere, età e nazionalità. Per iscriversi è sufficiente compilare il form presente alla pagina del sito del Comune www.comune.casale-monferrato.al.it/PremioFoto e poi, sempre entro il 31 ottobre, inviare, utilizzando il servizio di trasferimento file WeTransfer www.wetransfer.com, la fotografia con la quale si vuole concorrere all’indirizzo e-mail premio_foto@comune.casale-monferrato.al.it. .

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Guardia di Finanza

Sequestrati oltre un milione di beni
a un commercialista alessandrino

29 Novembre 2021 ore 09:57
dal 29 novembre

Poste, nuovo orario per sei uffici: apertura da lunedì a sabato

26 Novembre 2021 ore 10:30
.