Domenica 03 Luglio 2022

Il progetto

Rete Teatri: un cartellone "diffuso" nei piccoli borghi

Oltre 30 i Comuni coinvolti e una quindicina gli spettacoli proposti

Streghe-spettacolo

Lo spettacolo "Streghe"

IL PROGETTO - Una trentina di Comuni e una quindicina di spettacoli teatrali, dalle commedie al cabaret, ai drammi storici, passando per il divertimento per bambini e ragazzi. È il progetto che sta portando avanti Rete Teatri, realtà costituita dall'associazione culturale Orizzonte di Roma, CasaGrassi Serole, il Teatro Testaccio di Roma, Quizzy Teatro e associazione culturale Stella Nova di Alessandria, per rivitalizzare teatri ma anche spazi adatti a rappresentazioni all'aperto, di piccoli e medi comuni italiani. In questa prima fase si è concentrata l'attenzione su comuni e organizzazioni del Piemonte e della Liguria.

Ad oggi hanno già aderito all'iniziativa i Comuni di Bistagno, Capriata D'OrbaCarbonara Scrivia, Cartosio, Cortemilia,  Francavilla Bisio, La Morra, Monastero Bormida, Montechiaro d'AcquiPasturana, Pontestura, il Comune di Quargnento, Ricaldone, Spigno Monferrato, Tassarolo, l'associazione culturale Ripa Nemons d Sommariva Bosco, il Teatro Testaccio di Roma. In fase di accordo: il Comune di Merana, l'associazione Mombart di Mombaldone, il Comune di Roccaverano, il Comune di Pietra Ligure e un cospicuo numero di altri Comuni e associazioni piemontesi.

Il progetto è stato presentato martedì 1° febbraio, nella sala convegni Ex Kaimano di Acqui Terme, alla presenza del sindaco Lorenzo Lucchini, di Paolo La Farina (Casagrassi), Monica Massone (Quizzy Teatro), i sindaci e gli assessori dei Comuni aderenti e alcuni artisti. Per conoscere gli spettacoli e la programmazione, si può visitare il sito di Rete Teatri.

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lo spoglio

Giorgio Abonante
nuovo sindaco di Alessandria

27 Giugno 2022 ore 00:14
.