Mercoledì 29 Giugno 2022

Università

Upo: al via l'European Master in Disaster Medicine

32 studenti di 25 nazionalità diverse e una 'maxi' esercitazione di emergenza

upo-european-master-disaster-medicine

NOVARA - È iniziata venerdì 13 al Campus Universitario Perrone di Novara - e durerà fino a venerdì 27 maggio - la ventesima edizione dell’European Master in Disaster Medicine (Emdm), organizzata dal Crimedim (Centro di ricerca e formazione in medicina dei disastri, assistenza umanitaria e salute globale) dell’Università del Piemonte Orientale in collaborazione con il centro di ricerca ReGEDiM della Vrije Universiteit di Bruxelles.

L’ospite speciale a cui è stata affidata la lezione inaugurale è il professor Gregory Ciottone, Direttore della Divisione di Medicina dei Disastri al Beth Israel Deaconess Medical Center di Harvard, che ha siglato insieme al Rettore di UPO Gian Carlo Avanzi e al direttore del Crimedim, professor Francesco Della Corte, un Memorandum of Understanding che formalizza il legame tra Università del Piemonte Orientale e Harvard Medical School in ambito di didattica e ricerca di eccellenza nel campo della medicina dei disastri.

Il Master è diventato, in questi venti anni, un punto di riferimento accademico nazionale e internazionale per quanto riguarda la ricerca, l’addestramento virtuale e pratico e la gestione delle emergenze nel campo della medicina dei disastri. Le lezioni coinvolgeranno 32 ‘masteristi’ provenienti da 25 paesi diversi, che potranno contare sulla faculty Emdm composta da esperti accademici e professionisti del settore della gestione delle emergenze.

Il vero e proprio banco di prova sarà poi l’esercitazione di maxi-emergenza in scala reale (che torna dopo due anni), nel pomeriggio di mercoledì 25 maggio a Bellinzago Novarese, dive saranno oltre 500 le persone coinvolte sotto la guida organizzativa di Crimedim, tra cui i comitati della Croce Rossa  e il coordinamento territoriale del volontariato di protezione civile della provincia di Novara, studenti della Scuola di Medicina, medici e infermieri, staff del centro di simulazione e didattica per le professioni sanitarie Simnova dell’Upo. Come da tradizione, inoltre, è previsto il supporto del 3° Reparto Sanità ‘Milano’ e il Reggimento Gestione Aree di Transito dell'Esercito Italiano che allestirà un ospedale da campo completamente funzionante.

L'esercitazione in numeri

  • 150 comparse (studenti del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia ed Infermieristica addestrati al ruolo di vittime)
  • 100 militari impiegati a vario titolo nell’allestimento, mantenimento e rimozione della struttura
  • 20 truccatori
  • 32 studenti provenienti da 25 paesi da tutto il mondo dello European Master in Disaster Medicine
  • 4 Istituzioni partecipanti: Crimedim, Simnova, Reggimento Gestione Aree di Transito-RSOM, 3° Reparto di Sanità 'Milano'
  • 50 Membri dello Staff del Crimedim
  • 100 volontari impegnati nel soccorso
  • 25 mezzi di soccorso
  • 1 Ospedale da campo Roll 2 dell'Esercito Italiano
  • 2 posti di comando mobile
  • 3 maglie radio
  • 1 sala operativa
  • 2 ambulanze reali in supporto all’attività esercitativa
  • 6 mesi di preparazione
  • 1 drone
  • 150 individui e mezzi monitorizzati via Gps durante l’esercitazione

I partecipanti al Master

  • Alesi Andrea (Italia)
  • Badawy Mohammed Mahmoud (Egitto)
  • Bin Nafisah Sharafaldeen (Arabia Saudita)
  • Caldicott David (Australia)
  • Castellano Maria Cristina (Italia)
  • Dickason Robert Myles (Usa)
  • Ebenezer Nisbet Samuel (India)
  • Friberg Fredrik Femtehjell (Norvegia)
  • Heger Bob (Lussemburgo)
  • Hounkpevi Sedekounou Frejus Carlos (Benin)
  • Hsiao Kai-Hsun (Nuova Zelanda)
  • Hupf Julian Johannes Magnus (Germania)
  • Karbo Barbara Ayesha Anawana (Ghana)
  • Kinnunen Anita Kristiina (Finlandia)
  • Lefkowitz Brett (Gran Bretagna)
  • Markou-Pappas Nikolaos (Grecia)
  • Monthan Jani (Svezia)
  • Pek Jen Heng (Singapore)
  • Robinson Yohan (Svezia)
  • Saade Elias (Libano)
  • Sarwar S. M. Golam (Bangladesh)
  • Siddiqui Ahsan Ali (Pakistan)
  • Simakoloyi Mukamweele (Natalie Zambia)
  • Spindola Hernandez Lily Stephany (Messico)
  • Strand Tonje Solli (Norvegia)
  • Sunil Nilu (India)
  • Tajbakhsh Roxanne (Gran Bretagna)
  • Trainito Alessandro (Italia)
  • Trebini Gilda Vittoria (Italia)
  • Uren Hailie (Australia)
  • Wacker Catharina Patricia Verena (Germani)
  • Zammit Rebecca (Malta)
     

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Castelnuovo Scrivia

Ragazzo non rientra a casa dopo la piscina: ritrovato poco fa

18 Giugno 2022 ore 22:52
Lo spoglio

Giorgio Abonante
nuovo sindaco di Alessandria

27 Giugno 2022 ore 00:14
.