Lunedì 04 Luglio 2022

Caos nidi: slitta lo stipendio di maggio e Lavagno (Pd) sprona il Comune

«Non è più possibile tergiversare ancora!» l'invettiva dell'esponente dem

lavagno-eurotrend-

CASALE - Un nuovo - spiacevole - capitolo nella gestione dei nidi di Casale Monferrato. Oggi le operatrici, socie della cooperativa Eurotrend che ha in gestione il servizio, hanno ricevuto una stringata comunicazione dalla direzione della coop.

Nelle poche righe, i vertici le informano che, a causa di problemi informatici, si stanno avendo delle difficoltà nell'erogazione del cedolino e dello stipendio e, causa delle stesse incombenze, non si riesce a comunicare una tempistica per la risoluzione dell'impasse

Sull'episodio interviene Fabio Lavagno (Pd), che proprio la scorsa settimana sulla situazione gara-nidi era stato protagonista di un'interrogazione discussa in consiglio comunale.

Gara nidi, Fabio Lavagno (Pd) sbotta: «Casale non è Alessandria!»

La nuova procedura non è stata ancora pubblicata per l'assenza del bilancio, si alzano dubbi su chi gestirà il servizio da settembre

«Avevo chiesto se lo stipendio di maggio sarebbe stato pagato e questa è la risposta, che pare molto la storia del cane che ha mangiato i compiti allo scolaro - spiega l'esponente dem - Questa comunicazione conferma non solo che non si sa se lo stipendio verrà pagato, ma nemmeno quando... Il Comune continuerà a voler fare orecchie da mercante o finalmente deciderà di intervenire in modo serio? Ne va della qualità del servizio e del rispetto delle lavoratrici che ancora attendono parte dell'ultima tredicesima, non è più possibile tergiversare ancora!».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.