Lunedì 20 Gennaio 2020

La novità

Metano liquido per il trasporto pesante a Casale

Sorgerà in zona industriale. Garantirà risparmio e minore inquinamento

Metano liquido per il trasporto pesante a Casale

CASALE - Un impianto di liquefazione di metano a “chilometro zero” sarà installato a Casale Monferrato, in zona industriale. Il progetto,  targato Holdim di Serralunga di Crea, riguarda il mondo dei carburanti alternativi e il loro impiego nel trasporto pesante (principalmente).

Il gruppo ha messo a punto un complesso sistema di micro-liquefazione di gas naturale a ciclo metano semplice; abbinato al liquefattore, sorgerà nella stessa area una stazione di rifornimento per veicoli dotati di impianto a gas, comprese le indispensabili bombole criogeniche che permettono lo stoccaggio di gas naturale liquefatto alla temperatura di -150°C.

«Il trasporto professionale ha scelto il Gas Naturale Liquefatto per decarbonizzare e risparmiare: grazie alla maggior densità energetica di questo combustibile, i mezzi pesanti possono percorrere fino a 1600 chilometri senza doversi fermare per il rifornimento» spiega Giovanni Deregibus, ‘deus ex machina’ del gruppo fin dalla fondazione, datata 1991.

Attualmente in Italia sono già circolanti oltre 2500 veicoli LNG; le proiezioni fornite da Federmetano parlano di un incremento sensibile che porterà a un raddoppio nel giro di un biennio. Una rivoluzione tecnologica resa possibile grazie all’intervento delle istituzioni e all’impegno delle case costruttrici, ma anche attraverso le proposte di ‘retrofit’ sui veicoli diesel già immatricolati, come quella promossa da Ecomotive Solutions, nell’ottica di un rinnovamento ‘a basso impatto’ ambientale ed economico del parco circolante.

«Un’ottima iniziativa alla quale va il plauso ed il sostegno della nostra Amministrazione – dice il Sindaco Federico Riboldi – Ho promesso che daremo risposte rapide per superare velocemente la fase burocratica e per permettere all’impianto di funzionare il prima possibile».

L’intenzione è quella di creare un polo unico nel suo genere, dato che nessuno in Italia è ancora riuscito ad abbinare il processo di liquefazione alla distribuzione: il metano liquefatto attualmente viene trasportato (dopo un dispendioso processo di rigassificazione) dai porti internazionali alle stazioni di rifornimento via camion o treno.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Buona notizia

Con un "Gratta", a Solero
vinti 500.000 euro

10 Gennaio 2020 ore 10:15
Casale 

Notte di paura:
ragazza aggredita e rapinata

17 Gennaio 2020 ore 12:28
.