Giovedì 14 Novembre 2019

Casale

“Ho una bomba a mano”. E poi incendia il Pronto soccorso

E’ accaduto ieri sera: i Carabinieri hanno arrestato un 41enne di Coniolo

‘Ho una bomba a mano’ e poi incendia il pronto soccorso

CASALE - E’ stato arrestato per interruzione di pubblico servizio, incendio doloso in edifici pubblici e procurato allarme. Marcello Corica, 41 anni, di Coniolo è comparso questa mattina in Tribunale a Vercelli.  

Ieri sera ha appiccato il fuoco al pronto soccorso dell’ospedale di Casale dove è solito recarsi soprattutto nelle ore serali. Per farlo ha usato del disinfettante. Poco prima aveva chiamato il 112 dicendo di avere una bomba a mano. 

L’uomo, che aveva bevuto troppo, aveva discusso con i medici sostenendo che non lo ascoltavano. Quando sono divampate le fiamme il pronto soccorso è stato evacuato e lui è scappato. I Carabinieri, diretti dal capitano Christian Tapparo, lo hanno bloccato in corso Valentino e portato in caserma. Dopo l’arresto è stato accompagnato a casa perchè sottoposto ai domiciliari. Ma lui ha chiamato nuovamente il numero dell’emergenza. Dopo il trasporto all’ospedale è stato dimesso e riportato in caserma. 

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Tempo reale

"Vincenti ha confessato". Parole poi confermate al Gip

09 Novembre 2019 ore 09:29
Tempo reale

Tragedia di Quargnento:
la svolta, nella notte il fermo

08 Novembre 2019 ore 22:29
.