Venerdì 28 Febbraio 2020

Monferrato

Consorzio Casalese Rifiuti: Chiesa al commiato

Bilancio positivo nell'imminenza della nomina dei nuovi organismi mercoledì 9 ottobre

Consorzio Casalese Rifiuti: Chiesa al commiato

CASALE - Al termine del mandato quinquennnale da Presidente del Consiglio di Amministrazione del Consorzio Casalese Rifiuti, Cesare Chiesa si congeda con una lettera indirizzata ai sindaci del bacino, ai membri del consiglio d'amministrazione e al segretario del consorzio.

Chiesa inizia da gratitudine e ringraziamenti «a voi e ai vostri predecessori per il costante supporto e condivisione che ogni Amministrazione Comunale dei 44 Comuni facenti parte del Consorzio di Bacino ha offerto al CdA», ai membri del Cda, ai dipendenti del Comune di Casale.

Il sindaco di Rosignano definisce felice l'intuizione di Federico Riboldi, neo Presidente dell'Assemblea dei Sindaci del Consorzio - condivisa  da tutti i Soci  nel corso dell'ultima assemblea di luglio scorso -  di incrementare di una unità i membri del prossimo CdA per consentire anche alla città di Moncalvo di essere rappresentata.

Quindi, Chiesa enuclea alcuni dei risultati raggiunti nel quinquennio di lavoro di squadra: l'avvio del servizio gratuito nei singoli Comuni della raccolta degli olii di cucina  e similari, la riorganizzazione dei passaggi settimanali per la raccolta dell'organico "porta a porta" che ha comportato un risparmio per gli utenti, le nuove norme regolamentari inerenti le modalità di raccolta dell'organico sul Territorio, con ulteriori risparmi per le Comunità locali, le modifiche regolamentari con nuove modalità di conferimento al Centro Ingombranti e l' inasprimento delle sanzioni per gli abbandoni o gli errati conferimenti, a valorizzazione delle esperienze pilota in tema di raccolta differenziata e/o raccolte di prossimità, anche attraverso l'erogazione di contributi Regionali, il potenziamento del sito web, l'ottima collaborazione con Enti esterni per la promozione, l'informazione  e la comunicazione delle buone pratiche sulla R.D., l'attenzione ed il costante  coinvolgimento del mondo della Scuola, l'attività di "due diligence" condotta su Cosmo Spa,  che ha indubbiamente favorito una profonda ristrutturazione della nostra Società in house, l' attiva presenza in ambito ATO, l'avvio del progetto di "tariffazione puntuale".

In ultimo, il tema Tarip, «che rappresenta senza dubbio il risultato più apprezzabile e lo sforzo programmatico ed operativo più significativo svolto da Consorzio, Comuni e Cosmo Spa negli ultimi tre anni». A conferma del successo Chiesa cita i dati che certificano «un successo fuori da ogni discussione, un Progetto da perseguire con convinzione, pur con possibili aggiustamenti di natura organizzativa».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Pozzolo Formigaro

Coronavirus: due casi sospetti trasferiti
agli Infettivi

22 Febbraio 2020 ore 17:04
.